Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito, l'utente accetta di utilizzare i cookie.
Per ottenere maggiori informazioni Clicca qui

030 9361163

CORSO CQC

 cqc new
 
La CQC (carta di qualificazione del conducente) può qualificare i conducenti per la guida professionale
di veicoli adibiti al trasporto di persone, di merci, o ad entrambi.
È il documento sempre necessario, abbinato alla patente di guida, per poter condurre veicoli
per trasporto mercio viaggiatori in ambito professionale (esclusi i casi riportati di seguito).
Conducenti esentati dall’obbligo di possedere la CQC
La carta di qualificazione del conducente non è richiesta per i conducenti dei:

- veicoli la cui velocità massima autorizzata non supera i 45 km/h;

- veicoli ad uso delle forze armate, della protezione civile, dei pompieri e delle forze responsabili del mantenimento dell’ordine pubblico o messi a loro disposizione;

- veicoli sottoposti a prove su strada a fini di perfezionamento tecnico, riparazione o manutenzione, e dei veicoli nuovi o trasformati non ancora immessi in circolazione;

- veicoli utilizzati in servizio di emergenza o destinati a missioni di salvataggio;

- veicoli utilizzati per le lezioni di guida ai fini del conseguimento della patente di guida o dei certificati di abilitazione professionale;

- veicoli utilizzati per il trasporto di passeggeri o di merci a fini privati e non commerciali;

- veicoli che trasportano materiale o attrezzature, utilizzati dal conducente nell’esercizio della propria attività, a condizione che la guida del veicolo non costituisca l’attività principale del conducente.

Nota bene
Le ultime due esenzioni, riferite ai conducenti di veicoli adibiti ad uso proprio, non si applicano nel caso in cui il conducente del veicolo risulta assunto alla dipendenze di un’impresa con la qualifica di autista; in tal caso, infatti, non vi è dubbio che la guida del veicolo venga effettuata a carattere professionale.
Non sono esentati dall’obbligo del possesso della CQC (carta di qualificazione del conducente) i conducenti di scuolabus per i quali era richiesto il CAP KD, sia che si tratti di attività esercitata in conto proprio che di attività per conto terzi.
Conducenti aventi diritto alla CQC per documentazione (senza esami)
Possono ottenere la CQC (carta di qualificazione del conducente) per documentazione i conducenti:
i titolari di patenti di guida rilasciata in Italia:
di categoria D o D+E, e del CAP di tipo KD, rilasciati non oltre la data del 9 settembre 2008;
di categoria C o C+E, rilasciate non oltre la data del 9 settembre 2009.
I conducenti, dipendenti con la qualifica di autista da un’impresa avente sede in Italia, titolari di patente di guida rilasciata da Stato non appartenente all’Unione Europea o allo Spazio Economico Europeo, equivalente:
alle patenti di guida di categoria D o D+E e di certificato di abilitazione professionale corrispondente al CAP di tipo KD, eventualmente integrate da idonea certificazione professionale, conseguite entro la data del 9 settembre 2008;
alle patenti di guida di categoria C o C+E, conseguite entro la data del 9 settembre 2009.
In tutti i casi su esposti, l’ultimo termine utile per richiedere il rilascio della CQC per documentazione è la data del:
9 settembre 2013, se la CQC (carta di qualificazione del conducente) richiesta abilita al trasporto di persone;
9 settembre 2014, se la CQC (carta di qualificazione del conducente) richiesta abilita al trasporto di cose.
La CQC (carta di qualificazione del conducente) non può essere rilasciata qualora sia esibita una patente con validità scaduta.

PATENTE NAUTICA

patente nau

 

Patente nautica a motore entro le 12 miglia e patente per Moto d'acqua

La patente nautica a motore entro le 12 miglia consente di spostarsi entro la fascia di mare denominata "territoriale"

(12 miglia dalla costa), e per costa è intesa anche l'isola, per cui, qualora entro 24 M dalla costa si trovasse un'isola

la patente nautica entro le 12 M si estende a 24 miglia,ossia 12 M dalla costa e 12 M dall'isola.

La patente nautica a motore entro le 12 miglia è necessaria per la guida di moto d'acqua


In Italia sono poche le isole non raggiungibili, tuttavia molte di esse possono essere raggiunte effettuando un particolare percorso che consente di arrivarci rispettando il limite che la patente nautica entro 12 miglia impone. Esempio è la Sardegna e la Corsica che sono isole molto distanti, ma possono essere raggiunte a motore passando per l'arcipelago Toscano, effettuando una delle escursioni a tappe più bella e suggestiva al mondo.

I corsi per il conseguimento della patente nautica si svolgono presso le nostre sedi in apposite aule nautiche, dotate di tutte le attrezzature didattiche necessarie all'insegnamento. Gli Insegnanti seguono l'allievo passo passo fino all'esame.

Corsi serali e nel weekend.

PATENTINO TRATTORI

trattore2

 

Corsi di aggiornamento per chi ha almeno due anni di esperienza di guida alle spalle e corsi completi di abilitazione per i neofiti. Sono i requisiti richiesti, in base a una modifica del Codice della strada contenuta nella legge di stabilità, ai lavoratori autonomi e subordinati per ottenere l’abilitazione professionale obbligatoria – il cosiddetto «patentino» – alla guida di macchine agricole e movimento terra.


Il 12 marzo scorso sono entrate in vigore le nuove norme relative al patentino stabilite da un accordo della Conferenza Stato-Regioni raggiunto il 22 febbraio 2012. Accordo che riguardava le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori e la loro formazione, in attuazione del decreto legislativo 81/2008.
Nonostante le richieste di rinvio della scadenza del 12 marzo da parte delle organizzazioni agricole, in particolare Cia e Confagricoltura (si veda «Agrisole» n. 9/2013), secondo le quali le nuove norme per il patentino comporteranno ulteriori oneri per le aziende, la disposizione è diventata operativa. E nei giorni scorsi il ministero del Lavoro ha pubblicato una circolare che indica quali sono gli adempimenti cui dovranno sottoporsi gli operatori: lavoratori autonomi-datori di lavoro, o subordinati, comunque utilizzatori di attrezzature e varie tipologie di macchine agricole.
La circolare chiarisce che i lavoratori con almeno due anni di esperienza alle spalle, dimostrabile con una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, entro il 2017, ossia cinque anni a partire dalla data di pubblicazione dell’accordo Stato-Regioni, saranno tenuti a frequentare un corso di aggiornamento.
I lavoratori, autonomi o subordinati, che hanno iniziato a utilizzare per la prima volta, a partire dal 12 marzo 2013, attrezzature e macchine in azienda, sono obbligati a conseguire da subito l’abilitazione professionale. I lavoratori che al 12 marzo hanno utilizzato attrezzature e macchine, ma non sono stati in grado di dimostrare una esperienza pregressa di almeno due anni devono comunque frequentare il corso completo di abilitazione professionale, ma entro il 2015.
La stessa circolare del ministero del Lavoro, in merito alla eventuale formazione interna alle aziende costruttrici di macchine agricole, specifica inoltre che i lavoratori che sono addetti al semplice spostamento a vuoto delle macchine, o addetti alla manutenzione ordinaria e straordinaria (e questo può essere il caso dell’operaio metalmeccanico che lavora all’interno della ditta costruttrice con il compito di movimentare a vuoto i trattori) sono invece esentati dall’obbligo di conseguire l’abilitazione professionale.
Intanto, sempre sul fronte degli adempimenti nel settore delle macchine agricole, gli operatori restano in attesa di uno o più decreti che forniscano chiarimenti su come dovranno procedere per la revisione dei mezzi, resa obbligatoria a livello comunitario a partire dal primo gennaio 2014.
Le norme applicative con i criteri per rendere operative le operazioni di revisione erano attese da parte dei ministeri dei Trasporti e delle Politiche agricole entro il 28 febbraio scorso. Ma per effetto delle elezioni politiche e la conseguente attesa di un nuovo Governo queste indicazioni sono rimaste in sospeso.

CORSO ISTRUTTORI

istruttore guida

 

Corsi di Formazione Iniziale e Periodica degli Insegnanti di Teoria ed Istruttori di Guida.

Il corso di Formazione Iniziale è rivolto ai maggiorenni diplomati che aspirano ad intraprendere questa professione impegnativa ma appagante, che offre possibilità di impiego nelle diverse autoscuole esistenti sul territorio.

Per gli aspiranti istruttori di guida è richiesto come requisito il possesso della patente di cat. B-C-D-CE (la pat. A è richiesta per l'istruttore senza limitazioni).

Il corso di teoria è svolto da un team di esperti altamente qualificati:  

Medico del lavoro;
Laureato in materie giuridiche;
Laureato in psicologia;
Laureato in fisica;
Insegnante di teoria.
La frequenza al corso è obbligatoria con un massimo del 10% di assenze.

Il corso si tiene nelle ore serali ed il sabato pomeriggio.

Il corso per insegnanti di teoria è di 145 ore. Il corso per Istruttori di guida è di 80 ore teoriche alle quali si aggiungono 40 ore di pratica all'insegnamento di guida su motociclo, autovettura, autocarro, autobus, autoarticolato.

Al termine del corso verrà rilasciato l'attestasto di frequenza con il quale si può effettuare l'esame tenuti in Provincia.

Il candidato supera l'esame da insegnante di teoria in tre fasi:

risoluzione di due schede quiz per il conseguimento della patente ( massimo 2 errori);
risoluzione di 3 temi multidisciplinari;
esame orale, simulazione di una lezione di teoria.

L'esame per il conseguimento del titolo di istruttore di guida consiste:
risoluzione di due schede quiz per il conseguimento della patente ( massimo 2 errori);
esame orale;
simulazione di una lezione di guida su motociclo, autovettura e autobus.

RINNOVO PATENTI

patente rinnovo

 

Le patenti devono essere rinnovate ovvero confermate di validità: per alcune, basta una visita medica per accertare la persistenza dei requisiti fisici, per altre - quelle professionali - sono previsti appositi esami per accertare la persistenza anche dei requisiti tecnici (conoscenze).

La data di scadenza della patente è riportata sul documento

Altri articoli...

  1. RECUPERO PUNTI